Calendario

maggio
lu ma me gi ve sa do
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

>>>>> Torna alle scelte rapide

Preferenze di visualizzazione

Seleziona lo stile di visualzzazione:

Espandi

|

A |

 A

|

Mappa

>>>>> Torna alle scelte rapide


 

Sei in: Home > Rifiuti e bonifiche > I rifiuti > Raccolta differenziata

Raccolta differenziata

L’organizzazione della raccolta differenziata nella provincia di Firenze

La raccolta differenziata nella provincia di Firenze ha raggiunto nel 2006 le 117.790 tonnellate (fonte: Quadrifoglio). Ma dove vanno i rifiuti? Ecco come sono stati riutilizzati i diversi materiali.

  • Carta e cartone: dopo una valorizzazione (serve a togliere completamente le impurità) i materiali cartacei sono inviati a SCA Spa (e in piccola parte alla cartiera Cardella), cartiera multinazionale svedese con sede a Capannori, in provincia di Lucca, dove arriva tutto il materiale. Le destinazioni finali sono indicate da Comieco, il Consorzio obbligatorio di riferimento. Il totale della raccolta di carta e cartone è di 61.153 tonnellate.
  • Vetro: inviato alla Revet di Gello (Pisa) dove, dopo la riselezionatura e ripulito, è inviato alle vetrerie italiane.
  • Plastica: viene inviata sempre alla Revet, e da qui la materia plastica è divisa e separata per tipologia di materiale ( PET, PVC, etc.) e successivamente inviato per ogni singola tipologia ad aziende italiane indicate da Corepla, il consorzio obbligatorio di riferimento. Alcune tipologie di scarti plastici sono riciclate direttamente da Revet, che da questi produce nuovi manufatti di arredo urbano. Gli scarti definitivi, assolutamente non ulteriormente lavorabili, sono inviati alla termovalorizzazione (hanno ancora grande potere calorico).
  • Metalli: divisi per tipologia, vengono ceduti a fonderie del centro Italia specializzate per singoli materiali, tra cui Prato Recuperi, Farruggio di Figline Valdarno e Italmetalli di Crespellano (Bologna), per un totale di 1.386 tonnellate. L’acciaio infine è spedito alla Cna, e l’alluminio a Cial, per un totale di 15.964 tonnellate.
  • Compost: l'ammendante di qualità, una volta lavorato e raffinato nei nuovi capannoni con biocelle chiuse a Case Passerini, viene inviato alle aziende agricole toscane e da loro utilizzato tramite "spandimento in campo": in particolare nel 2006/2007 sono state rifornite le fattorie di proprietà della provincia di Firenze (come per esempio l’azienda agricola Mondeggi - Lappeggi). Il totale della raccolta di differenziata utilizzabile per il compost è di 16.690 tonnellate.
  • RAAE: frigoriferi, tv, pc, stampanti, ed elettrodomestici vari sono inviati alla Tred Livorno, piattaforma regionale specializzata che provvede in sicurezza allo smontaggio ed al recupero dei vari materiali contenuti, per un totale di 1.667 tonnellate.

>>>>> Torna alle scelte rapide