Calendario

dicembre
lu ma me gi ve sa do
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

>>>>> Torna alle scelte rapide

Preferenze di visualizzazione

Seleziona lo stile di visualzzazione:

Espandi

|

A |

 A

|

Mappa

>>>>> Torna alle scelte rapide


 

Sentiero delle Burraie: Anello Croci dell'Alberaccio

Questo anello si sviluppa nell'area più vicina al Passo delle Croci ed all'Alberaccio. Il tracciato segue la direzione: Alberaccio - Sentiero CAI 00 - Poggio Ripaghera - sentiero CAI 2 - Santuario Sasso - Sentiero CAI 8 - Alberaccio.

Il percorso è adatto per tutte le stagioni.

 

Da segnalare:

- Prati, faggete di bassa quota e bosco

- Burraia di Caprile

- Burraia di Peretola

- Burraia di Nannarino

- Santuario M. del Sasso

- Sorgente di Castelluccio

- Villa La Rocchetta

- Burraia la Rocchetta.

Scarica il sentiero in pdf!

DOWNLOAD

    Scarica il file con le impostazioni GPS per il navigatore o per il tuo smartphone! (*)

  • tracciatoGpxFile
  • * Importante: per scaricare il file GPS bisogna cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare l'opzione "salva oggetto con nome" o "salva link con nome". Successivamente il file sarà utilizzabile sul proprio dispositivo.

SCHEDA TABELLARE DEL SENTIERO

Lunghezza (m) 9000
Tempo di percorrenza 03:00
Accesso Sentiero pubblico
Valore del sentiero interesse prevalentemente panoramico
Livello di difficoltà privo di difficoltà tecniche
Adatto/non adatto ai bambini Non adatto a bambini ed anziani
Accessibile/non accessibile a persone disabili Non accessibile a disabili
Descrizione dei singoli punti di interesse storico, naturalistico, architettonico, paesaggistico / panoramico

Tra i punti d'interesse segnaliamo:

Burraia Peretola:

questa burraia risale alla

seconda metà del Settecento ed è rimasta attiva fino alla prima metà del

Novecento; apparteneva alla tenuta di Masseto, della famiglia Guadagni.

Conserva un classico "occhio" ellissoidale fortemente eccentrico,

ma purtroppo è ormai priva dell'arco in pietra che sovrastava la porta.

 

 

 

Burraia Caprile: l'esterno della burraia Caprile.

Burraia con alcune peculiarità, quali l'assenza del foro sopra l'arco della

porta, la copertura piana e l'entrata sul lato più lungo anziché su quello

più corto. Sulla parete del fondo vi è l'ingresso dell'acqua tramite una

canaletta, con una vasca in pietra sottostante, l'unica rimasta, anche se è

presumibile che in passato ve ne fossero delle altre.

 Burraia Nannarino:

burraia in larga parte

interrata, in discrete condizioni di conservazione, presenta il tipico

"occhio" ellissoidale in dimensioni più piccole del consueto. Il

tetto esterno è a due spioventi, come nelle altre burraie, l’interno è a

volta, con il pavimento che un tempo era interamente lastricato.

Mezzi di percorribilità solo a piedi
Fondo del tracciato Naturale
Ambiente prevalente nel quale si sviluppa il sentiero (bosco, macchia, terreno…) bosco
Percorribilità del sentiero transitabile
Esposizione prevalente del sentiero nessuna
Morfologia prevalente del paesaggio su cui si sviluppa il sentiero misto
Qualità della segnalazione del sentiero buona
Dislivello totale andata (m) 550
Dislivello totale ritorno (m) 0
Nome località di partenza Alberaccio
Nome località di arrivo Alberaccio
Quota di partenza (m) 550
Quota di arrivo (m) 0
Segnavia (elemento alfanumerico o di altro tipo che caratterizza il sentiero) vari

>>>>> Torna alle scelte rapide