Calendario

maggio
lu ma me gi ve sa do
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

>>>>> Torna alle scelte rapide

Preferenze di visualizzazione

Seleziona lo stile di visualzzazione:

Espandi

|

A |

 A

|

Mappa

>>>>> Torna alle scelte rapide


 

Sei in: Home > Trasparenza Valutazione e Merito > Controllo di Gestione

Controllo di Gestione

Il Controllo di Gestione è istituito ai sensi e con le finalità previste dall’art. 47 dello Statuto della Provincia di Firenze, e dalla vigente normativa in materia; ad esso è preposto un apposito ufficio con funzioni di monitoraggio interno. Il Controllo di Gestione, che ha per oggetto l’intera attività amministrativa e gestionale della Provincia, si articola nelle seguenti fasi:

a) predisposizione di un piano dettagliato degli obiettivi, strutturalmente correlato al P.E.G ed in esso incluso;

b) rilevazione dei dati relativi ai fattori produttivi impiegati ed ai relativi costi, nonché rilevazione dei proventi conseguiti e dei risultati raggiunti;

c) valutazione dei risultati predetti, in rapporto al piano degli obiettivi, al fine di verificare il loro stato di attuazione e di misurare l’efficacia, l’efficienza ed il grado di economicità della azione intrapresa.

Almeno annualmente, l’ufficio di Controllo di Gestione, presenta all’esame della Giunta Provinciale un rapporto finale sulla attività svolta nell’anno precedente (referto del controllo di gestione). Il rapporto annuale è inviato al Presidente della Provincia o all’Assessore preposto, alla Direzione Generale ed al Segretario Provinciale, nonché ai responsabili delle Direzioni nelle quali è articolato l’Ente, per quanto di competenza, affinché questi ultimi abbiano gli elementi necessari per valutare l’andamento della gestione dei servizi di cui sono responsabili. Il rapporto annuale è, infine, trasmesso alla Corte dei Conti ai sensi dell’articolo 198 bis del D.Lgs. 267/2000.

L’'articolo 3 del decreto legislativo n. 118 del 2011 prevede che, a decorrere dal 1° gennaio 2015, le amministrazioni pubbliche territoriali e i loro enti strumentali in contabilità finanziaria conformino la propria gestione; regole contabili uniformi definite sotto forma di principi contabili generali e di principi contabili applicati. Per quanto riguarda i principi contabili applicati, si tratta di norme tecniche di dettaglio, specificazione ed interpretazione delle norme contabili e dei principi generali, che svolgono una funzione di completamento del sistema generale e favoriscono comportamenti uniformi e corretti. Secondo il Principio contabile applicato sperimentale della programmazione (Allegato n. 12 DPCM Sperimentazione) tra gli enti strumenti di programmazione degli enti locali è previsto anche il Documento unico di programmazione (DUP), presentato al Consiglio entro il 31 luglio di ciascun anno per la conseguente deliberazione e che, per gli enti in sperimentazione, sostituisce la relazione previsionale e programmatica. L’'eventuale nota di aggiornamento del DUP va presentata al Consiglio entro il 15 novembre di ogni anno. A seguito di variazioni del quadro normativo di riferimento la Giunta aggiorna lo schema di delibera di bilancio di previsione in corso di approvazione unitamente al DUP

DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE

DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE 2014-2016

REFERTI CONTROLLO GESTIONE

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2008

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2009

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2010

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2011

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2012

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2013

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE PRIMO SEMESTRE 2014

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE SECONDO SEMESTRE 2014


PIANO ESECUTIVO GESTIONE

PIANO ESECUTIVO GESTIONE 2007

PIANO ESECUTIVO GESTIONE 2008

PIANO ESECUTIVO GESTIONE 2009

PIANO ESECUTIVO GESTIONE 2010

PIANO ESECUTIVO GESTIONE 2011

PIANO ESECUTIVO GESTIONE 2012

PIANO ESECUTIVO GESTIONE 2013

PIANO ESECUTIVO GESTIONE 2014

RELAZIONI PREVISIONALI E PROGRAMMATICHE

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2008-2010

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2009-2011

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2010-2012

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2011-2013

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2012-2014

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2013-2015

 

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2008-2010

RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2009-2011

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE PRIMO SEMESTRE 2014

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE SECONDO SEMESTRE 2013

REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE PRIMO SEMESTRE 2013

 

 

 

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2012

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2011

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2010

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2009

REFERTO CONTROLLO GESTIONE 2008

>>>>> Torna alle scelte rapide